Rugby, Serie A. Udine esce a testa alta dallo stadio di Monigo

Udine – La Rugby Udine Union Fvg esce a testa alta dallo stadio di Monigo, terreno di gioco della Benetton Treviso in Pro 14 e palcoscenico d’eccezione oggi della sfida di serie A tra i friulani e la capolista della Poule 4, la Tarvisium Treviso (oggi superata in classifica dal Brescia, vittorioso a Vicenza con il bonus). Una gran bella partita, combattuta, incerta, decisa solo da alcuni episodi sfortunati per i colori bianconeri, che però non intaccano la bella prestazione di Bombonati (tra i migliori in campo) e compagni. 
E’ la squadra trevigiana a marcare per prima su piazzato, ma la replica dell’Udine produce una meta di ottima fattura, realizzata da Rigutti (nella foto) con una galoppata delle sue, che va a finalizzare una bella azione corale dei trequarti. La prima frazione si chiude sul 13 a 7 per i padroni di casa, che marcano a loro volta una meta e vanno a segno ancora su piazzato. Nella ripresa però Udine cala vistosamente, complici anche tre infortuni pesantissimi a Bagolin, Tiziano Picchietti e Del Tin. Il pacchetto soffre in mischia chiusa, in touche qualche errore di troppo e la squadra fatica ad affacciarsi nella metà campo avversaria, eccezion fatta per la seconda meta di Rigutti, che brucia tutti ancora una volta e porta momentaneamente in vantaggio i suoi. A dieci minuti dalla fine c’è però il contro sorpasso della Tarvisium, che, con un piazzato, sigla il definitivo 16 a 14.

“Una bella prestazione di tutti i ragazzi – racconta il coach dei trequarti, Riccardo Sironi – ci mangiamo le mani, ma allo stesso tempo siamo moderatamente contenti. La squadra sta crescendo e l’impegno non manca. Dobbiamo solo registrare meglio alcuni meccanismi, ma credo che da qui alla fine potremo togliere altre soddisfazioni”.

Nel frattempo anche la squadra cadetta in C1 affrontava la capolista del proprio girone, il Bassano. Anche qui stesso copione: bella partita, equilibrata fino all’ultimo e sconfitta di misura, 27 a 29 ( 2 a 5 i punti conquistati in classifica). Ed ancora due punti di differenza (quasi una maledizione giornaliera…) nella sconfitta patita dall’Under 18 a Vicenza: 24 a 22 lo score a favore dei veneti. 
A gioire – e con merito – è stata invece l’Under 16, uscita con una squillante vittoria per 31 a 0 dal rettangolo del Casale sul Sile. Successo di prestigio anche per l’Under 14, che ha espugnato il campo della Guizza di Padova superando il Petrarca per 33 a 26. Infine, fiore all’occhiello del week end, il secondo posto conquistato dall’Under 12 al Torneo “Colla dei Sensi” di Noceto.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi