Venzone “Borgo dei Borghi 2017”: augurio e speranza per i borghi terremotati del Centro Italia

Venzone (Ud) – È Venzone (Udine) ad aggiudicarsi il riconoscimento “Borgo dei Borghi 2017”. La finale della rassegna Il Borgo dei Borghi 2017 si è tenuta in una puntata speciale della trasmissione Kilimangiaro, condotta da Camila Raznovich, andata in onda in prima serata la domenica di Pasqua.

I telespettatori hanno potuto votare sul sito web del programma Il Borgo dei Borghi 2017  ; alla loro scelta si è aggiunta quella della giuria, composta dalla chef stellata Cristina Bowermann, dallo storico dell’arte Philippe Daverio e dal geologo Mario Tozzi.

Una straordinaria occasione per la splendida città del medio Friuli, ricostruita in modo filologico dopo il terremoto del 1976, e per tutta la nostra regione, dove sono presenti dieci tra i Borghi più belli d’Italia: oltre a Venzone, ci sono Gradisca d’Isonzo nell’area goriziana, Clauiano, Fagagna e Toppo nell’udinese e Polcenigo, Cordovado Valvasone Arzene e Sesto al Reghena nel pordenonese.

Venzone era giunto nel terzetto finale assieme ad Arquà Petrarca (Veneto), Conca dei Marini (Campania).

La scelta di Venzone, è stato detto nel corso del programma, vuol essere di augurio e speranza per i borghi del Centro Italia distrutti dal terremoto: sulla pagina Twitter del programma Kilimangiaro si legge: “Nella prossima edizione vogliamo in gara i borghi distrutti dal #terremoto, li vogliamo ricostruiti e belli come prima!” #IlBorgoDeiBorghi”.

Venzone, poco più di 2000 abitanti, viene citata per la prima volta in un documento dell’anno Mille.  In epoca feudale fu a lungo contesa tra l’Impero e Venezia.

Nel 1965 il Ministero della Pubblica Istruzione aveva proclamato la città monumento nazionale riconoscendone l’importanza storico-artistica.

Venzone è Medaglia d’oro al merito civile con la seguente motivazione: «In occasione di un disastroso terremoto, con grande dignità, spirito di sacrificio ed impegno civile, affrontava la difficile opera di ricostruzione del tessuto abitativo, nonché della rinascita del proprio futuro sociale, morale ed economico. Splendido esempio di valore civico e d’alto senso del dovere, meritevole dell’ammirazione e della riconoscenza della Nazione tutta».

A Venzone si svolge ad ottobre la Festa della zucca, una rievocazione storica dove per due giorni all’interno delle mura si torna indietro di qualche secolo e si possono gustare piatti della tradizione.

Per saperne di più: www.venzoneturismo.it

Print Friendly, PDF & Email

Condividi