A Maniago col treno storico per la Festa del Coltello. Presentato il calendario della Sacile-Gemona

Maniago (Pn) – La “Festa del Coltello” è un grande evento per celebrare la secolare tradizione fabbrile maniaghese: un’occasione unica per incontrare per le vie del centro storico le aziende della “Città delle Coltellerie”, acquistare i loro prodotti nella mostra mercato delle coltellerie, visitare alcuni stabilimenti, gustare i sapori tipici dell’enogastronomia locale, curiosare tra bancarelle e negozi, divertirsi con tutta la famiglia scegliendo tra le varie attività proposte, scoprire un territorio, la sua gente e la sua storia.

Per chi arriva in bicicletta visite guidate gratuite sul territorio e alle antiche officine (attività su prenotazione e sino ad esaurimento dei posti disponibili; possibilità di noleggio bike ed e-bike). Per gli altri viaggiatori visite guidate gratuite alle antiche officine con navette bus.

A Maniago si può arrivare domenica 22 luglio con “Il Treno delle lame”. Un convoglio storico, trainato da una locomotiva diesel in livrea d’epoca, percorrerà la tratta Treviso – Maniago dove è in programma l’evento Coltello in festa.

La corsa straordinaria fa perte del programma dei treni storici della Fondazione FS Italiane della Regione Friuli Venezia Giulia, che vede in calendario ben 17 appuntamenti.

Con il treno storico, di volta in volta, sarà possibile raggiungere diverse località del Friuli Venezia Giulia dove sono in programma eventi culturali e manifestazioni a carattere enogastronomico.

L’obiettivo della Regione è utilizzare i treni storici per veicolare i flussi turistici verso l’entroterra e quindi valorizzare porzioni di territorio che spesso rimangono ai margini dei tradizionali circuiti.

Il calendario è stato presentato il 17 luglio a Trieste dal Governatore del FVG Massimiliano Fedriga e dal Direttore Generale della Fondazione FS Luigi Cantamessa.

Il prossimo appuntamento è quindi per domenica 22 luglio con il Treno delle Lame. Il 29 luglio, invece, una locomotiva a vapore percorrerà l’intera tratta Sacile – Gemona per celebrare la completa riapertura della ferrovia pedemontana, prima linea mista utilizzata sia per il servizio regionale sia per quello turistico con i treni storici.

A margine della conferenza stampa è stata siglata la convenzione tra Fondazione FS, Rete Ferroviaria Italiana e l’Associazione Culturale Museo Stazione Trieste Campo Marzio che regolamenta il rapporto di collaborazione con i volontari che per anni ha gestito gli spazi della storica stazione che, entro la fine 2019, tornerà ad essere fruibile dal pubblico.

Il calendario completo dei treni storici in programma in Friuli Venezia Giulia per il 2018 è disponibile sul sito fondazionefs.it.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi