Assemblea dei soci del gruppo Generali alla Stazione Marittima di Trieste

Trieste – Si svolge giovedì 27 aprile presso la Stazione Marittima del capoluogo l’assemblea dei soci di Generali, con la presenza del 52,24% del capitale sociale.

All’ordine del giorno c’è anzitutto l’approvazione del bilancio 2016, chiuso con un utile netto di 2,1 miliardi di euro (+2,5%), con premi per oltre 70 miliardi e dalla distribuzione di un dividendo di 0,80 euro per azione (+11%).

All’esame dei soci anche la nomina e il compenso del Collegio Sindacale, la relazione sulla remunerazione, il piano di incentivi di lungo termine di gruppo, il piano azionario per l’amministratore delegato e modifiche allo statuto sociale.

I fondi esteri azionisti sono in crescita e conquistano il 24,4% del capitale, in aumento di cinque punti percentuali rispetto allo scorso anno, quando erano al 19,83%.

L’agenzia di rating Fitch ha recentemente confermato la valutazione di Generali “A-” con la motivazione che si tratta di una compagnia con “forte solidità patrimoniale e dalla notevole diversificazione geografica (all’incirca il 60% del risultato operativo realizzato all’esterno dell’Italia), comprese le significative attività in Francia e in Germania, dove il gruppo ha una solida posizione di mercato”.

Nella relazione ai soci, l’amministratore delegato Philippe Donnet scrive tra l’altro che “nel 2016 il gruppo ha ottenuto il risultato operativo migliore della sua storia, non solo in termini di quantità  ma anche di qualità e sostenibilità. Il dividendo è aumentato e lo abbiamo potuto fare perché Generali è leader di mercato per quanto riguarda le capacità tecniche e operative”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi