La dolce battaglia del mascarpone: torna la “Tiramisù World Cup” nelle terre del Prosecco

Treviso – Sono aperte le candidature per partecipare a una delle competizioni più ghiotte dell’anno: torna anche per il 2018 la sfida che premia chi fa “davvero il tiramisù più buono del mondo”.

La competizione, denominata “Tiramisù World Cup” e in programma da giovedì 1° novembre a domenica 4 novembre 2018 con filo conduttore il Prosecco e il suo territorio, mette alla prova tutti i non professionisti che possono iscriversi alla categoria “ricetta originale” o alla “ricetta creativa” consultando il sito www.tiramisuworldcup.com.

In tutto i concorrenti selezionati saranno 600. Le tappe della selezione saranno svolte dall’1 al 3 novembre nei comuni di Conegliano, Pieve di Soligo e Valdobbiadene. Le semifinali e la finale sono invece in calendario domenica 4 novembre a Treviso presso la Camera di Commercio di Piazza Borsa. L’edizione 2018 premierà un “Campione del Mondo” per ciascuna categoria, uno per la “ricetta originale” e uno per la “ricetta creativa”.

Ed è sempre in ballo la rivalità tra Friuli Venezia Giulia e Veneto sull’origine del dolce: commentando l’avvio della competizione l’assessore regionale al Commercio estero e alle attività promozionali del Veneto Federico Caner sottolinea che il tiramisù “è un dessert nato alle Beccherie dei Campeol che tutto il mondo ci invidia, un biglietto da visita importante per ‘The land of Venice’, il brand che stiamo promuovendo all’estero per far conoscere ed apprezzare a livello mondiale la nostra regione nella sua interezza, di cui la ricca tradizione culinaria è solo uno dei tanti fattori di attrazione turistica”.

Il Friuli da parte sua rivendica il primato della celebre specialità dolciaria: il Tiramisù infatti è inserito nella lista nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (Pat) come caratteristico del Friuli Venezia Giulia, in ambedue le versioni storiche del secolo scorso, ovvero quella carnica ideata da Norma Pielli del ristorante Roma di Tolmezzo (conosciuta come Tiramisù o Tirimi su, sostanzialmente uguale a quella moderna, ovvero un trancio al mascarpone) e quella bisiacca creata da Mario Cosolo del ristorante Al Vetturino di Pieris (un semifreddo in coppa noto prima come Coppa Vetturino e poi Tìrime Su).

Da parte loro i veneti sperano che la partecipazione internazionale alla 2ª edizione della Tiramisù World Cup “cresca ulteriormente e contribuisca a promuovere sui mercati internazionali la varietà e la ricchezza della nostra bellissima regione, spesso solo scalfita dai turisti di passaggio”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi