Maxi frode fiscale di tappezzerie cinesi nel triangolo della sedia

Udine – La Guardia di Finanza di Cividale ha scoperto una maxi frode fiscale organizzata da 10 tappezzerie di imprenditori cinesi con sede nel “Triangolo della sedia”, in particolare a San Giovanni al Natisone e Manzano.

Le ditte hanno evaso tasse per 24 milioni di euro, non hanno versato imposte per 1,1 milione di euro e l’Iva non pagata è pari a 3,1 milioni di euro. 12 persone sono indagate.

L’operazione, chiamata “Magic Box” è stata condotta dalla Guardia di Finanza di Cividale del Friuli, su delega della Procura della Repubblica di Udine.

Le indagini, durate circa un anno, hanno rivelato che i truffatori non versavano le imposte sui redditi e neppure l’Iva attraverso la creazione di imprese «apri e chiudi» intestate a prestanome nullatenenti.

Venivano create imprese che cessavano l’attività poco dopo la loro apertura, con l’unico scopo di evitare di pagare le tasse. L’attività poi proseguiva sotto un altro nome.

Per recuperare il danno all’erario, è stato disposto un sequestro preventivo di beni per oltre 1,4 milioni.

Tra i beni sequestrati ci sono due immobili, un’auto, numerosi beni strumentali e disponibilità finanziarie depositate in istituti di credito e crediti commerciali.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi