Tondo e Bolzonello: per Fraleoni Morgera candidato del M5S è “il vecchio che avanza”

Trieste – Dal 2013 ricercatore a tempo determinato presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Trieste, Alessandro Fraleoni Morgera è il candidato presidente della Regione Friuli Venezia Giulia del Movimento 5 Stelle.

Dopo la definizione del candidato presidente del Centrodestra Renzo Tondo, in una nota stampa l’esponente M5S ha così commentato il ventaglio delle candidature in FVG: “Il vecchio che avanza. Ora che i giochi sono (quasi) fatti è evidente che centrosinistra e centrodestra hanno deciso di farsi rappresentare alle elezioni regionali da due persone che incarnano perfettamente l’ancien régime. I partiti, come se nulla fosse e ignorando i risultati dello scorso 4 marzo, cercano di aggrapparsi all’usato sicuro per mantenere il potere e lo status quo nel Friuli Venezia Giulia. Tondo e Bolzonello sono infatti due facce della stessa moneta, ormai fuori corso”.

“Per l’ennesima volta – si legge nel comunicato – i partiti hanno dimostrato di non avere alcun rispetto per i cittadini del Friuli Venezia Giulia. Prima il Partito democratico e suoi alleati hanno bocciato l’ipotesi di “election day” proposta dal M5S in Consiglio regionale per far risparmiare ai cittadini della regione 5 milioni di euro. Poi Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia hanno offerto l’indecoroso spettacolo della ricerca del candidato “ideale” per mettere d’accordo tutte le anime di un gruppo di partiti (perché il termine “coalizione” davvero non si può usare in questo caso), dando ai cittadini la dimostrazione plastica delle loro priorità per il governo della regione. Peraltro finendo per candidare un uomo, Renzo Tondo, che nell’ultima consiliatura regionale si è distinto per l’assenza, e che essendo stato appena eletto alla Camera sta già evidenziando quali siano le sue priorità di “servizio” al cittadino. Se l’uomo designato da Matteo Salvini e Silvio Berlusconi (è sempre bene ricordarlo, un condannato in via definitiva a quattro anni di reclusione, di cui tre condonati dall’indulto, per frode fiscale) dovesse vincere, dovranno essere indette nuove elezioni al collegio uninominale di Trieste. Ulteriori costi ingenti, pagati come sempre dai cittadini di questa regione. A vergogna si aggiunge vergogna”.

Il candidato pentastellato sta attualmente conducendo la sua campagna elettorale attraverso una serie di incontri pubblici con cittadini ed esponenti della società civile.

Calendario e aggiornamenti sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/fraleonimorgera/

Print Friendly, PDF & Email

Condividi