Trieste: sempre più crociere. Fuochi d’artificio speciali per la gigantesca “Majestic Princess”

Trieste – Il capoluogo giuliano si afferma sempre più come scalo di eccellenza per le crociere. Oltre ad accogliere il 31 marzo il viaggio inaugurale della “Majestic Princess”, la nuova gigantesca nave da crociera realizzata da Fincantieri a Monfalcone, il porto giuliano si aggiudica altre due navi da crociera tra gli arrivi: “La Belle de l’Adriatique” e “Mein Schiff 2”.

La “Majestic Princess” è la prima nave da crociera Fincantieri ad operare per il mercato cinese. Ha una stazza che supera le 143 mila tonnellate, una lunghezza di 330 metri, una larghezza di quasi 39, può ospitare oltre 3.500 passeggeri e più di 1000 membri d’equipaggio, con una velocità di crociera di 22 nodi.

Una grande novità pirotecnica, mai vista in città, saluterà la partenza della “Majestic Princess”.

Soddisfazione è stata espressa dall’assessore comunale al Turismo, Promozione del Territorio e Sviluppo Economico Maurizio Bucci che assieme a Sergio Redivo, segretario del Collegio di Trieste dei Patentati Capitani di lungo corso e di macchina al comandante Sergio de Luyk e al consulente dell’Area Edgardo Bussani ha presentato l’importante avvenimento.

Tra gli appuntamenti più significativi, l’assessore Bucci ha evidenziato un incontro ufficiale in municipio con il comandante della nave, il triestino Dino Sagani e un convegno che approfondirà i forti legami della città con il mare, attraverso l’impegno professionale e l’ingegno in questo settore di tanti triestini.

Proprio il viaggio inaugurale della “Majestic Princess” avverrà infatti a 50 anni di distanza dal quel 1967 che vide partire da Trieste La Motonave “Italia”, che si può considerare la prima “Princess” del mare, capace di dare avvio alla storia e all’evoluzione delle crociere nazionali ed internazionali.

“Sarà – ha detto l’assessore Bucci – una bella festa “vintage e retrò”, anche con concerto bandistico dal vivo, sempre apprezzato dai crocieristi, un appuntamento al quale sono invitati tutti i triestini”.

Confermando ancora le importanti partenze settimanali della Costa Luminosa, l’assessore Maurizio Bucci ha sottolineato inoltre l’impegno profuso per “risvegliare il tonnellaggio importante sopra il 100 mila in Adriatico, utilizzando il porto di Trieste”, nonché la forte volontà di promuovere e valorizzare il turismo delle crociere, ricordando che “il business è per tutti” e che dalla nostra città, in un’ora e mezza, si possono raggiungere Lubiana, Venezia, l’alta montagna oppure le località della costa croata: tutte mete ed escursioni interessanti e appetibili per i pacchetti delle crociere.

Nel frattempo, dal Seatrade di Fort Lauderdale Franco Napp, amministratore delegato della società Trieste Terminal Passeggeri, informa che la stagione 2018 è stata definita.

Alle conferme delle attuali compagnie che già fanno scalo presso il terminal giuliano, tra le quali spiccano quella di Costa Crociere che posizionerà nuovamente a Trieste la “Costa Luminosa” e di Gran Circle Cruise Line che toccherà nuovamente i porti di Sistiana e di Trieste con la lussuosa “Arethusa”, si aggiunge il ritorno dei brigantini della Star Clipper con la “Star Flyer” e della Silversea con la “Silver Whisper”.

Napp sottolinea inoltre come sarà per la prima volta presente a Trieste “La Belle de l’Adriatique” e soprattutto la “Mein Schiff 2” di Tui che ha scelto di scalare Trieste, come porto di imbarco e sbarco per dodici toccate.

Napp afferma che ora Trieste può candidarsi non solo ad ospitare le navi da crociera, ma anche i grandi eventi legati al mondo crocieristico. Al prossimo Italian Cruise di Palermo verrà annunciata la destinazione dell’evento per il 2018 e Trieste ha ottime chance per aggiudicarsi il prestigioso evento.

Per l’AD, con la crescita delle prenotazioni delle navi da crociera, “si stanno sovrapponendo le richieste di diversi armatori e pertanto la “Ttp” avrà bisogno di dotarsi di ulteriori banchine. A tal proposito il Molo Audace di Trieste, già utilizzato dalla società per gestire il trasporto pubblico locale, qualora venisse opportunamente attrezzato, potrebbe rivelarsi un’ottima banchina per ricevere navi in transito di media dimensione, consentendo alla società di ospitare contemporaneamente tre navi di fronte al centro di Trieste”.

Per rinnovare e rafforzare il ruolo della nostra città nel modo del “cruising”, Trieste a settembre ritornerà ad essere presente alla fiera europea del turismo crocieristico di Amburgo.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi